Giuria 2019

 

 

Giuria del Festival 2019

 

 

Laureato al DAMS (Disciplina delle Arti, Musica e Spettacolo), con un Master in Gestione delle Imprese Cinematografiche, Audiovisive e multimediali (MAGICA/ANICA). Dai primi anni di studio sviluppa un particolare interesse verso la critica cinematografica e l’organizzazione di rassegne e proiezioni, grazie ad alcune esperienze di associazionismo culturale. Inizia così la sua collaborazione con CNI, Cult Network Italia, un canale televisivo satellitare della piattaforma Tele+, dove la linea editoriale principale era proprio il Cinema. In seguito, passato ai Rai Sat, si occupa della programmazione di palinsesti per il canale Gambero Rosso. Successivamente inizia il suo percorso in Medusa come assistente di programmazione in Medusa Cinema. Nel 2007 inizia ad occuparsi di distribuzione, prima con la qualifica di Responsabile Commerciale e, poi, come Direttore Commerciale. Ad oggi Paolo Orlando è il Distribution Manager presso Medusa Film (Roma).

PAOLO ORLANDO
Medusa Film

Manuela Rima.

MANUELA RIMA
Rai Cinema Channel

Sabrina Paravicini è un' attrice, scrittrice e sceneggiatrice italiana. Esordisce come attrice nel 1993 con il film Stefano Quantestorie, diretto da Maurizio Nichetti. La popolarità arriva con il ruolo di Jessica Bozzi nelle prime quattro stagioni della serie televisiva Un medico in famiglia. In seguito interpreta il ruolo di Luisa Mari nelle due miniserie televisive Amanti e segreti (2004) ed Amanti e segreti 2 (2005), entrambe dirette da Gianni Lepre. Lavora con registi del calibro di Mario Monicelli, Gianluca Tavarelli, Carlo Lizzani, Leonardo Pieraccioni e Sydney Sibilia. Ha scritto la sceneggiatura e curato la regia di alcuni cortometraggi e nel 2004 del film Comunque mia, distribuito da Sony - Columbia Tristar e di cui è stata anche interprete e produttrice. Nel 2019 dirige insieme a suo figlio Nino Monteleone il documentario di BE KIND,un viaggio gentile nel mondo della diversità, menzione speciale ai Nastri d’argento DOC 2019. Ha pubblicato libri di narrativa con Baldini & Castoldi, Feltrinelli e Rizzoli. Nel 2019 è uscita per Rizzoli la sua biografia “Io ragiono con il cuore”.

SABRINA PARAVICINI
Attrice E Regista

montatore di oltre 80 film presentati nei più importanti festival internazionali e premiati con riconoscimenti come il Gran Premio della Giuria a Venezia per Morte di un matematico napoletano nel 1992, il Leone d’Oro per Sacro GRA nel 2013, l’Orso d’Oro a Berlino nel 2016 per Fuocoammare. E’ stato collaboratore fisso negli ultimi film di Bernardo Bertolucci, da L’assedio (1998) a The dreamers (2003) e Io e te (2012) . Oltre ad aver montato tutti i lavori di Gianfranco Rosi e Mario Martone ha lavorato, tra gli altri, con Marco Bechis, Paolo Virzì, Zhang Yuan, Apitchapong Weerasethakul, Paolo Rosa, Francesca Archibugi, Alessandro Rossetto, Mohammed Soudani, Stefano Mordini, Lais Bodansky, Daniele Ciprì e Franco Maresco, Roberto Andò, Laura Bispuri, Ciro Guerra. Il suo documentario lungometraggio La scuola d’estate (2014) su Luca Ronconi è stato presentato al Torino Film Festival, all’International Film Festival di Rotterdam, al Doclisboa e nei cinema italiani, ha vinto il Premio speciale Nastri d’Argento e il Premio Libero Bizzarri per la miglior regia. Nel 2015 insieme a Davide Barletti realizza Il paese dove gli alberi volano, un film su Eugenio Barba e l’Odin Teatret presentato alle Giornate degli autori del festival di Venezia. Con la Ubulibri, che dirige dal 2013, produce il cortometraggio Molly Bloom, tratto dall’Ulisse di James Joyce, regia di Chiara Caselli, presentato al festival di Venezia nel 2016. Lorello e Brunello, del 2017, viene presentato nel concorso internazionale al 35. Torino Film Festival dove vince numerosi premi e poi alla Berlinale, a Rotterdam, Annecy, La Roche e un po’ ovunque nel mondo.

JACOPO QUADRI
Montatore e Regista

Laureato con lode al DAMS in Regia Cinematografica e Televisiva, e specializzato in Studi Storici, Critici e Teorici su Cinema e Audiovisivi all'Università degli Studi di Roma Tre, frequenta laboratori di critica cinematografica con Mario Sesti, di sceneggiatura con Luca Vendruscolo, di cinema documentario con Gianfranco Pannone, di regia con Daniele Luchetti, di teatro comico con Lucia Poli, di montaggio avid e di doppiaggio. Attore dal 1987, lavora in Teatro, Televisione e Cinema. Esordisce con il film I due fratelli di Alberto Lattuada. Seguono film italiani (tra cui Piccole anime di Giacomo Ciarrapico e Gioco perverso di Italo Moscati) ed esteri (come Captain America di Albert Pyun e Stay Lucky di David Reynolds), serie televisive (tra le altre Il bello delle donne, Incantesimo, Sei forte maestro e Boris) e molteplici spettacoli teatrali. Protagonista di campagne pubblicitarie italiane e internazionali, dal 2008 si dedica alla produzione e produzione esecutiva di documentari e cortometraggi, il primo dei quali, Salomè - una storia, vince il Premio di qualità Opera Imaie ed il Festival Internazionale del Cinema d’Arte. Produce anche il documentario Descriptio Romae e sei cortometraggi. Nel 2012 ha fatto parte della commissione internazionale di selezione per il programma New Cinema Network del Festival del Cinema di Roma. È stato membro e Responsabile della distribuzione della Direzione nazionale di IndiCinema. Nel 2014 costituisce con Karin Proia la società di produzione C’è, con cui produce il lungometraggio Una gita a Roma, regia di Karin Proia, con Claudia Cardinale e Philippe Leroy e musiche di Nicola Piovani, premiato come Miglior Film Straniero al FEFF2016 di Toronto, con il Premio del Pubblico al RIFF2017 di Mosca, con il premio Speciale della Giuria alla Migliore Attrice Esordiente e con il Premio Cinecibo al Terra di Siena International Film Festival e come Migliore Produzione allo Spoleto Film Festival.

RAFFAELE BURANELLI
Attore e Regista

co-fondatore e amministratore unico di dispàrte. Inizia il suo percorso professionale e artistico in teatro ricoprendo numerosi ruoli e fondando una propria compagnia. Nello stesso periodo organizza eventi culturali, mettendo in connessione diverse realtà artistiche. Nel 2012 si laurea in giurisprudenza e nel 2015 si diploma in Produzione alla Scuola D’Arte Cinematografica Gian Maria Volonté, dove conosce il socio Luigi Chimienti con il quale costituisce dispàrte. Ha prodotto lungometraggi e cortometraggi selezionati e premiati in numerosi festival di tutto il mondo. Ha partecipato a workshop ed eventi internazionali, quali il Producer Workshop e il Producer Network di Cannes, il Producer Network del Ventana Sur (Buenos Aires), Match Me! di Locarno e il PUENTES Workshop di EAVE, partecipando prima come alumni e poi come expert. Ha tenuto inoltre un workshop di produzione allo IED-Cinema di Roma.

ALESSANDRO AMATO
Dispàrte 

Amministratore di Indaco, una giovane società che opera nel campo della comunicazione a 360°. Dopo un'attiva esperienza nell'editoria, dal 2015 grazie al ramo Indaco Film, specializzato nello sviluppo delle opere audiovisive, realizza diversi spot e documentari. Nel 2017, produce l'ultimo cortometraggio di Alessandro Grande, dal titolo "Bismillah". Nel 2018 il cortometraggio “Bismillah” vince il premio David di Donatello 2018 come miglior cortometraggio italiano e numerosi premi nel mondo. Nel 2019 come produttore associato con Groenlandia Group, produce il nuvo video clip di Vinicio Capossela "Il povero Cristo" per la regia e fotografia di Daniele Ciprì con Marcello Fonte, Rossella Brescia ed Enrique Irazouqui.

LUCA MARINO
Indaco film